Definizione agevolata delle multe: contestazione della prescrizione

Hai ricevuto da Equitalia una comunicazione per la definizione agevolata dei debiti derivanti da infrazioni al Codice della Strada accertate fino al 31 dicembre 2004? Se per le somme di cui ti viene chiesto il pagamento in misura agevolata ai sensi della legge n. 102/2009 non hai ricevuto notifiche o solleciti di pagamento negli ultimi cinque anni, puoi non pagare nulla, eccependo l'intervenuta prescrizione. Compila i campi di questo modello e crea da solo la formale comunicazione di intervenuta prescrizione da inviare a Equitalia via e-mail, certificata o normale.
 

Crea il tuo documento
Abbonamento Easy (1 giorno):
€ 3,99
Abbonamento Pro (1 anno):
€ 12,99

Lettera per la RAI

Questo modello è già predisposto e deve essere solo compilato con i dati richiesti puntualmente per ogni tipo di contestazione o comunicazione alla RAI. Puoi utilizzarlo per: contestare l'addebito del canone perché non possiedi più il televisore o altri apparecchi atti alla ricezione dei segnali tv; contestare l'addebito del canone perché convivi con una persona che già lo paga; inviare disdetta a seguito di decesso dell'abbonato; chiedere la voltura del contratto a seguito di decesso dell'abbonato.
 

Crea il tuo documento
Abbonamento Easy (1 giorno):
€ 3,99
Abbonamento Pro (1 anno):
€ 14,99

Richiesta di annullamento cartella esattoriale

Se ti è arrivata una cartella esattoriale ma hai già pagato o non ti è mai stata notificata la multa indicata nella cartella o il credito dell'ente che ti chiede il pagamento è prescritto, o la vettura di cui ti viene chiesto il pagamento del bollo l'avevi venduta già tempo prima della scadenza del bollo, e in tutti gli altri casi in cui una cartella esattoriale è, in tutto o in parte, chiaramente da annullare, evita di fare ricorsi alla Commissione Tributaria o simili e utilizza questo modello di richiesta di annullamento e sgravio in autotutela. Devi inviare la tua richiesta con raccomandata A/R all'ente creditore (es. Comune, INPS, INAIL, ecc.) e per conoscenza all'agente della riscossione (es. Equitalia). Se la tua richiesta verrà accolta, riceverai direttamente a casa la comunicazione che la cartella è stata annullata. Ricordati di documentare al meglio la tua richiesta, allegando ogni eventuale documento utile a provare il tuo diritto all'annullamento della cartella.
 

Crea il tuo documento
Abbonamento Easy (1 giorno):
€ 3,99
Abbonamento Pro (1 anno):
€ 14,99

Richiesta di annullamento interessi ex lege 689/1981 su contravvenzioni

In caso di contravvenzioni (multe) non pagate, molti Comuni aggiungono alla sanzione (già maggiorata) anche ulteriori interessi, chiedendone il pagamento al contribuente con lettere di sollecito, o direttamente con cartella esattoriale. Si tratta di interessi previsti dall'art. 27 della legge n. 689 del 1981, variamente definiti (a volte sono indicati con il codice tributo 5243), ma comunque NON DOVUTI dal contribuente. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione e lo hanno confermato diverse sentenze di Giudici di Pace. Se il sollecito o la cartella che ti hanno notificato contiene anche l'addebito di questi interessi puoi quindi chiedere (al comando di polizia municipale del Comune che te li vuole addebitare) di annullarli, compilando i campi di questo semplice documento. Dopo aver inserito i dati richiesti, scarica, stampa, firma ed invia la tua richiesta di annullamento.
 

Crea il tuo documento
Abbonamento Easy (1 giorno):
€ 3,99
Abbonamento Pro (1 anno):
€ 14,99

Richiesta di rimborso Iva sulla Tia

Modello gratuito di richiesta di rimborso dell'Iva pagata sulla Tia (tariffa di igiene ambientale) Verificato che il tuo gestore abbia adottato la Tia e vi abbia applicato l'Iva (basta leggere attentamente la fattura),inviagli questa raccomandata A/R per chiedere il rimborso dell'Iva indebitamente pagata. L'invio della richiesta ti consente di interrompere il decorso della prescrizione, visto che ogni anno che passa fa diminuire l'eventuale diritto alla restituzione. Se riceverai la comunicazione del rifiuto di rimborso o nessuna risposta, puoi valutare, anche tenendo conto delle somme in gioco, se fare una causa davanti al giudice per ottenere il rimborso.
 

Crea il tuo documento
Abbonamento Easy (1 giorno):
€ 0,00
Abbonamento Pro (1 anno):
€ 0,00

Ricorso al Giudice di Pace contro cartella di pagamento

Hai ricevuto una cartella di pagamento per ruoli relativi ad infrazioni al codice della strada che ritieni di non dover pagare per motivi come prescrizione, pagamenti già fatti, illegittimità formali o altro? Puoi fare opposizione al Giudice di Pace compilando i campi qui sotto. L'opposizione va depositata entro trenta giorni dalla data di notifica della cartella. Scarica e stampa l'opposizione e portala dal Giudice di Pace insieme a copia della cartella e contributo unificato di 43,00 euro (si compra dal tabaccaio). Ti verrà fissata udienza e quindi il Giudice deciderà. Puoi fare tutto da solo senza l'assistenza di un avvocato, purché il valore delle somme che contesti non sia superiore a mille euro.
 

Crea il tuo documento
Abbonamento Easy (1 giorno):
€ 3,99
Abbonamento Pro (1 anno):
€ 12,99

Ricorso contro multa al Giudice di Pace

Nei casi in cui è un po' discutibile l'illegittimità del verbale che vuoi opporre o nei casi in cui sia necessaria un po' di istruttoria (ad esempio sentire testimoni), ti conviene proporre opposizione davanti al Giudice di Pace piuttosto che davanti al Prefetto. Il Giudice di Pace ha inoltre il vantaggio che, a differenza del Prefetto, non raddoppia l'importo della multa in caso di rigetto dell'opposizione. La procedura davanti al Giudice di Pace è però più impegnativa sia in termini di costi (bisogna pagare il contributo unificato) sia in termini di tempi (bisogna partecipare ad almeno un'udienza).
 

Crea il tuo documento
Abbonamento Easy (1 giorno):
€ 3,99
Abbonamento Pro (1 anno):
€ 14,99

Ricorso contro multa al Prefetto

Il ricorso al Prefetto può essere presentato di persona o con lettera raccomandata A/R, da spedirsi entro sessanta giorni dalla data di contestazione dell'infrazione o dalla data di notificazione del verbale. Il ricorso va inviato al Prefetto del luogo dove è stata commessa la violazione o all'ufficio o comando a cui appartiene l'organo accertatore. Al ricorso possono essere allegati documenti. Il Prefetto, esaminati il verbale e gli atti prodotti dall'ufficio o comando accertatore, il ricorso e i documenti allegati, sentiti gli interessati che ne abbiano fatto richiesta, decide sul ricorso. Se non lo ritiene fondato, emette un'ordinanza motivata con la quale ingiunge il pagamento di una somma non inferiore al doppio del minimo edittale per ogni singola violazione. Questa ordinanza può essere impugnata davanti al Giudice di Pace. Se invece il Prefetto ritiene di accogliere il ricorso, entro 120 giorni emette ordinanza motivata di archiviazione degli atti. Se infine passano 150 giorni senza che il Prefetto decida, il ricorso si intende tacitamente accolto.
 

Crea il tuo documento
Abbonamento Easy (1 giorno):
€ 3,99
Abbonamento Pro (1 anno):
€ 14,99
cash advance loans . Of course, the choice is not that easy, as there exist great number of different preparations. Notwithstanding, Cialis is the one that definitely differs from all other products.

Dizionario giuridico

Non ti sono chiari alcuni termini?
Levati ogni dubbio

Dizionario giuridico.

Vieni a dire la tua ...

Quello che pensi ... e' importante per noi ...
 

Visita il nostro forum.

Synet S.r.l., Piazza Pinelli 1/3, 16124 GENOVA,  tel 010 2091060, fax 010 8992088, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
C.F., P. IVA e n. di iscrizione alla CCIAA di Genova 02098800994 - capitale sociale 10.000,00 euro