Come liberarsi dal pignoramento: la conversione

18 Febbraio 2013

La conversione del pignoramento consente al debitore esecutato di sostituire l’oggetto del pignoramento costituito da un bene mobile o immobile con una somma di denaro pari, oltre alle spese di esecuzione, all'importo dovuto al creditore pignorante e ai creditori intervenuti, comprensivo del capitale, degli interessi e delle spese.

L’istanza deve essere depositata prima che sia disposta la vendita e cioè che sia pronunziata l’ordinanza con la quale il Giudice fissa la data della vendita o delega le operazioni di vendita ad un professionista.

Unitamente all'istanza deve essere depositata in cancelleria, a pena di inammissibilità, una somma non inferiore ad un quinto dell'importo del credito per cui è stato eseguito il pignoramento e dei crediti dei creditori intervenuti indicati nei rispettivi atti di intervento, dedotti i versamenti effettuati di cui deve essere data prova documentale.

Il versamento va effettuato presso un istituto bancario a scelta dell’esecutato aprendo un libretto bancario intestato alla procedura e vincolato all’ordine del Giudice.

La somma da sostituire al bene pignorato è determinata con ordinanza dal giudice dell'esecuzione, sentite le parti in udienza non oltre trenta giorni dal deposito dell'istanza di conversione.

Il debitore pignorato potrà chiedere di versare le somme dovute in un massimo di 18 rate mensili, così evitando nel frattempo la vendita dell'immobile.

Se il debitore provvederà al pagamento dell'intera somma, il Giudice dell'Esecuzione disporrà la cancellazione del pignoramento e l’assegnazione della somma versata ai creditori.

Se il debitore ometterà o ritarderò di oltre 15 giorni il versamento anche di una sola delle rate, sarà considerato decaduto ope legis dal beneficio della rateizzazione e da quello della conversione. La procedura esecutiva procederà quindi la vendita del bene pignorato.

Hai bisogno di un avvocato? Chiedi un preventvo!


Dizionario giuridico

Non ti sono chiari alcuni termini?
Levati ogni dubbio

Dizionario giuridico.

Vieni a dire la tua ...

Quello che pensi ... e' importante per noi ...
 

Visita il nostro forum.

Synet S.r.l., Piazza Pinelli 1/3, 16124 GENOVA,  tel 010 2091060, fax 010 8992088, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
C.F., P. IVA e n. di iscrizione alla CCIAA di Genova 02098800994 - capitale sociale 10.000,00 euro