Cartelle Equitalia per vecchie multe: come fare opposizione

02 Febbraio 2014
Equitalia, il principale agente incaricato della riscossione dei crediti degli enti pubblici, ogni giorno notifica migliaia di cartelle esattoriali, solleciti di pagamento, preavvisi di fermo amministrativo, spesso pretendendo il pagamento di multe risalenti a diversi anni prima.

È possibile opporsi? In quali casi e per quali motivi?
Dirittosemplice ti aiuta a capire se puoi fare opposizione e ti dà gli strumenti per farlo.
Vediamo in che modo...


AVEVI FATTO OPPOSIZIONE ALLA MULTA?

Cominciamo col chiarire che, se non hai fatto opposizione tempestiva al verbale quando ti fu notificato, ora che è finito in cartella non puoi più contestarlo nel merito (lamentandoti ad esempio che la multa è ingiusta perché non eri passato col rosso).
Unica eccezione a questa regola è che il verbale non ti sia mai stato notificato o che la notifica non sia stata valida. Per questo ti consigliamo, se hai dubbi, di chiedere copia della cd. "relata di notifica" (ossia prova della avvenuta notificazione) al Comune o ad altro ente che a suo tempo ti notificò la muta.
Occhio che non aver ritirato la raccomandata o non averla ricevuta per disguidi tuoi personali (un parente o il portinaio non te l'hanno consegnata, ad esempio), non sono validi motivi per inficiare la notifica, se sono state rispettate le procedure di legge.


I MOTIVI PER OPPORSI ALLA CARTELLA

Se la notifica del verbale fu regolare, non disperare ancora, perché potresti avere altri validi motivi per contestare il pagamento che la cartella ti intima.
Alcuni esempi? Prescrizione (se Equitalia o il Comune non si sono attivati almeno ogni cinque anni per interromperla con raccomandate, cartelle o altri solleciti), applicazione di maggiorazioni illegittime, pagamento della multa già effettuato a suo tempo, multa annullata da Giudice di Pace o dal Prefetto, ecc.
In casi come questi è opportuno fare opposizione alla cartella davanti al Giudice di Pace chiedendone l'annullamento e, di conseguenza, lo sgravio degli importi iscritti a ruolo.


IL RICORSO AL GIUDICE DI PACE

Come si fa opposizione alla cartella di pagamento davanti al Giudice di Pace?
Per cartelle (o contestazioni) di valore inferiore a 1.100 euro, puoi fare ricorso da solo, senza l'assistenza di un avvocato.
Nel ricorso vanno specificate le ragioni per le quali chiedi l'annullamento della cartella, allegando eventuale documentazione che provi le tue ragioni (es. ricevuta di pagamento della multa, sentenza di annullamento del verbale, ecc.).
Una volta fatto, il ricorso va depositato dal Giudice di Pace, pagando (presso le tabaccherie) un contributo unificato di 37 euro.
Occhio al termine! Per fare opposizione davanti al Giudice di Pace il tempo è poco: il ricorso deve essere presentato entro trenta giorni dalla notifica della cartella!


L'AUTOTUTELA

Cosa puoi fare se hai lasciato passare i trenta giorni senza fare opposizione?
Puoi ugualmente contestare gli addebiti facendo un'istanza in autotutela all'ente creditore e ad Equitalia, oppure attendere la prossima mossa di Equitalia (es. fermo amministrativo, pignoramento, ipoteca) ed eventualmente fare opposizione all'esecuzione (questa è però un'azione più complessa, per la quale hai sempre bisogno dell'assistenza di un avvocato).


GLI STRUMENTI CHE TI OFFRE DIRITTOSEMPLICE

Vuoi sapere se e quali contestazioni potresti fare alla tua cartella?
Dirittosemplice ti offre il servizio GRATUITO di verifica delle tue cartelle.
Gli esperti di dirittosemplice ti consiglieranno sul da farsi e tu potrai decidere se farti assistere o fare da solo.
Vuoi fare da solo?
Con dirittosemplice puoi creare senza difficoltà il ricorso da presentare al Giudice di Pace o l'istanza in autotutela da inviare all'ente creditore e ad Equitalia.
Se la tua cartella contiene maggiorazioni (spesso indicate come mag. ex legge 286/1981) puoi contestarle col nostro apposito ricorso, al Giudice di Pace o in autotutela.

Chiedi l'esame gratuito delle tue cartelle
Vai al ricorso al Giudice di Pace
Vai all'istanza in autotutela
Vai al ricorso contro le maggiorazioni sulle multe
Vai all'istanza in autotutela contro le maggiorazioni sulle multe

 


Dizionario giuridico

Non ti sono chiari alcuni termini?
Levati ogni dubbio

Dizionario giuridico.

Vieni a dire la tua ...

Quello che pensi ... e' importante per noi ...
 

Visita il nostro forum.

Synet S.r.l., Piazza Pinelli 1/3, 16124 GENOVA,  tel 010 2091060, fax 010 8992088, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
C.F., P. IVA e n. di iscrizione alla CCIAA di Genova 02098800994 - capitale sociale 10.000,00 euro