Benvenuto, Ospite
Nome Utente Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: AZIONE DI RIDUZIONE

AZIONE DI RIDUZIONE 4 Anni, 4 Mesi fa #272

Ad agosto 2011 è deceduto il fratello di mia madre.A novembre dello stesso anno apertura dal notaio del testamento olografo e divisione dell'eredità (beni immobili) tra moglie e parenti.Mio zio non aveva figli.Dal testamento però si evince una palese violazione della legittima per la moglie ( ha ricevuto solo alcuni usufrutti sugli immobili),che non ha rinunciato all'azione di riduzione,nè hai mai pensato di volerla attuare forse perchè ha accettato in pieno le volontà del marito.Ci è stato detto che per vendere gli immobili ricevuti in eredità avremmo dovuto comunque aspettare per sicurezza il termine di prescrizione dell'azione di riduzione di 10 anni.
La situazione da qualche giorno però è radicalmente cambiata in quanto la zia ( la moglie del de cuius ) è deceduta. Non aveva nè figli nè fratelli.Gli unici eredi diretti sono due nipoti figlie di un fratello defunto.
Ora mi chiedo,le nipoti ,se volessero,potrebbero intentare azione di riduzione nei confronti degli eredi interessati o tale azione era esclusiva e personale della zia delegittimata?
Grazie
  • Pagina:
  • 1
Tempo generazione pagina: 0.21 secondi

Dizionario giuridico

Non ti sono chiari alcuni termini?
Levati ogni dubbio

Dizionario giuridico.

Vieni a dire la tua ...

Quello che pensi ... e' importante per noi ...
 

Visita il nostro forum.

Synet S.r.l., Piazza Pinelli 1/3, 16124 GENOVA,  tel 010 2091060, fax 010 8992088, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
C.F., P. IVA e n. di iscrizione alla CCIAA di Genova 02098800994 - capitale sociale 10.000,00 euro