Diritto di recesso nei contratti conclusi fuori dal negozio, per corrispondenza, on line

13 Marzo 2014
Ti è mai capitato di essere fermato per strada e di essere pressato da abili venditori che ti hanno invogliato ad acquistare alcuni beni? Sul momento ti è sembrata un’offerta conveniente, ma, una volta arrivato a casa, ti sei accorto di non volere quei prodotti? Bene, allora devi sapere che non sei obbligato ad acquistare i prodotti, nonostante tu abbia già firmato il contratto, né devi pagare per forza beni eventualmente già ricevuti. Infatti il Codice del Consumo tutela i consumatori che, come te, hanno concluso contratti fuori dal negozio, per corrispondenza oppure on line. In questi casi, infatti, è facile cadere nelle tentazioni della rete o ritenere vantaggiosa un’offerta perché, colti di sorpresa mentre si cammina per strada, non si riflette abbastanza sul contratto che si sta firmando. La legge, allora, prevede per il consumatore un periodo di “ripensamento” di 10 giorni entro i quali è sufficiente consegnare all’ufficio postale una lettera raccomandata con ricevuta di ritorno con cui si comunica la volontà di recedere dal contratto.
Considera che, se ti era stato preventivamente mostrato il prodotto, i 10 giorni (lavorativi, escluse quindi le domeniche e gli altri giorni festivi) si calcolano a partire dalla data di sottoscrizione della nota d’ordine o da quando il venditore ti ha informato della possibilità di recedere; se, invece, l’acquisto è stato fatto per corrispondenza, i 10 giorni si contano dalla data in cui hai effettivamente ricevuto la merce. Se, però, l’operatore commerciale non ti ha informato della facoltà di recedere dal contratto oppure ti ha dato informazioni incomplete o sbagliate, il termine di recesso si allunga fino a 3 mesi dalla data di stipulazione del contratto.
La comunicazione di recesso può essere inviata anche per telegramma, fax o mezzi analoghi, ma, in questo caso deve essere comunque confermata, entro 48 ore, con lettera raccomandata.

Bisogna, però, fare attenzione perché la possibilità di recedere è esclusa per determinati contratti, in particolare, quelli per la costruzione, vendita e locazione di immobili, per i contratti di assicurazione, per contratti relativi all’alloggio, ai trasporti, alla ristorazione e per i contratti per cui il consumatore non debba pagare più di 26 euro.
Se hai già acquistato o, comunque, già ricevuto il bene, devi restituirlo seguendo le istruzioni fornite dal venditore che dovrà, a sua volta, restituire gli importi già ricevuti.
Tali regole si applicano anche agli acquisti effettuati nelle “gite” organizzate dal venditore per mostrare i suoi prodotti e a quelli effettuati sulla base di televendite.
Per quanto riguarda gli acquisti via Internet, anche in questo caso il consumatore ha diritto a ricevere, prima dell’acquisto, adeguate informazioni sui prodotti, può recedere nel termine di 10 giorni lavorativi in Italia (7 negli altri paesi) e, anche per questi acquisti, ha diritto alla garanzia di buon funzionamento del prodotto per almeno 2 anni dalla consegna, ma deve contestare eventuali difetti entro due mesi dalla loro scoperta.
Segnaliamo però che, in attuazione della direttiva 2011/83/UE, il Governo ha approvato un decreto legislativo che apporta importanti modifiche al Codice del Consumo, in vigore dal 13 giugno 2014. La direttiva europea ed il decreto di recepimento conferiscono maggiori vantaggi ai consumatori, tra cui l’eliminazione di costi “nascosti” su Internet, per servizi apparentemente “gratuiti”, una maggiore trasparenza dei prezzi e, soprattutto, stabilisce un termine di 14 giorni per cambiare idea sull’acquisto, rispetto agli attuali 7 prescritti dalla normativa UE.

Per creare in pochi istanti facilmente e da solo la tua lettera di recesso, clicca QUI.

crea la tua lettera di recesso


Dizionario giuridico

Non ti sono chiari alcuni termini?
Levati ogni dubbio

Dizionario giuridico.

Vieni a dire la tua ...

Quello che pensi ... e' importante per noi ...
 

Visita il nostro forum.

Synet S.r.l., Piazza Pinelli 1/3, 16124 GENOVA,  tel 010 2091060, fax 010 8992088, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
C.F., P. IVA e n. di iscrizione alla CCIAA di Genova 02098800994 - capitale sociale 10.000,00 euro